SITE UNDER CONSTRUCTION

Gilbert Hsiao. Dall

Gilbert Hsiao

Studio d

23/06/2018-02/08/2018

Dal 23 giugno al 2 agosto 2018 lo Studio d'Arte G.R. di Sacile organizza un'importante mostra personale, la prima in Italia, di Gilbert Hsiao, uno dei maestri dell'optical art americana. Trenta opere, provenienti appositamente dagli Stati Uniti e dalla Germania, sono esposte negli spazi della villa di Viale Zancanaro, sede dello studio, e tracciano il percorso dell'artista, che nel corso della sua carriera ha esposto anche al MOMA di New York e al Massachusetts Museum of Contemporary Art.

"Con questa esposizione - racconta Giovanni Granzotto, critico d'arte, gallerista, curatore e fondatore dello Studio GR - proseguiamo nel nostro progetto di racconto e divulgazione dell'opera dei maestri dell'arte programmata. Sono rimasto colpito dalla cultura artistica e dalla visione del fare arte di Gilbert Hsiao - americano - così raffinate, progettuali e rigorose da rendere il suo lavoro straordinariamente europeo".

Gilbert Hsiao (1956, Easton, Pennsylvania) esplora i meccanismi della percezione visiva fin dagli anni Ottanta. Osservandone le opere, si percepiscono le oscillazioni generate dall'illusione di un'onda continua, prodotta dall'esperienza fisiologica dello spazio e del movimento. Linee meticolosamente stratificate in fitte strutture fanno scaturire dalla tela un ritmo musicale e di quiete.

L'artista ha recentemente iniziato a sperimentare l'uso di supporti dalla forma irregolare. Il risultato è una superficie in movimento continuo, accentuato dalla forma del quadro. La vernice, metallica e fluorescente, applicata con una vecchia pistola per verniciature ad alta pressione, crea una superficie ruvida che rende queste opere un'esperienza coinvolgente, sia da vicino che da lontano.

Gilbert Hsiao, dopo trent'anni trascorsi a New York, oggi vive e lavora a Berlino. Ha studiato Storia dell'Arte alla Columbia University prima di laurearsi in belle arti al Pratt Institute di Brooklyn. I suoi lavori sono stati esposti in tutto il mondo - recentemente in Australia, Paesi Bassi e Germania - così come negli Stati Uniti, dove ha esposto al MOMA PS 1 di New York. Le sue opere sono presenti in alcune fra le più prestigiose collezioni pubbliche e private americane.